Salute: meno inquinamento da CO2 e polveri sottili e più apprendimento con le piante in classe. Webinar sui risultati della prima sperimentazione scientifica condotta nelle scuole

Venerdì 8 Marzo la prima puntata dei GreenWebinar di Assofloro e Coldiretti affronterà il problema della “sindrome dell’edificio malato” e su come le piante da interno possono aiutare a contrastare un inquinamento meno conosciuto ma altrettanto pericoloso per la salute umana: quello “indoor”.

Salute dei giovani a rischio. In Italia i bambini e i ragazzi trascorrono negli edifici scolastici dalle 4 alle 8 ore al giorno. Il Ministero della Salute stima che il 15% della popolazione, pari a circa 10.000.000 persone, fra alunni e docenti, studi o lavori ogni giorno in circa 45.000 edifici pubblici su tutto il territorio nazionale. Sempre secondo il Ministero della Salute nelle strutture scolastiche italiane si rilevano numerose criticità igienico sanitarie e di qualità dell’aria indoor, attribuibili a problematiche di tipo ambientale.

Numerose ricerche hanno infatti evidenziato come l’inquinamento dell’aria interna (indoor), insieme al comfort microclimatico sia un determinante importante per la salute di studenti e lavoratori e soprattutto per i gruppi più vulnerabili quali bambini, adolescenti e soggetti allergici e asmatici.

La presenza di inquinanti nell’aria indoor delle aule e degli ambienti scolastici è determinata non solo dall’inquinamento esterno ma anche dalle caratteristiche strutturali dell’edificio scolastico, dalla presenza di potenziali sorgenti inquinanti come, ad esempio, i materiali di arredo, costruzione e sostanze usate nelle operazioni di pulizia e manutenzione.

La ricerca del CNR: -20% di inquinamento nelle aule scolastiche grazie a piante e fiori

Una ricerca in corso dal 2022, promossa da Coldiretti Toscana e Istituto di Bioeconomia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IBE—CNR) in collaborazione con Assofloro, dimostra che le piante nelle aule scolastiche sono in grado di ridurre stati ansiosi e di stress e aumentare attenzione e concentrazione negli alunni, contrastando la “Sindrome dell’edificio malato” (Sick building syndrome – SBS), un quadro sintomatologico ben definito, che si manifesta in un elevato numero di occupanti edifici moderni o recentemente rinnovati quali uffici, scuole, ospedali, case per anziani, abitazioni civili dove trascorriamo l’85-90% della nostra vita.

Le piante da interno come Sanseveria, Chamadorea, Yucca, Ficus, Schefflera e molte altre, se disposte correttamente, sono in grado di captare anche una serie di sostanze inquinanti pericolose per la salute che derivano dai vari prodotti di uso comune, come ad esempio i detergenti, ma anche dai materiali con cui gli edifici stessi e gli arredi sono costruiti e che possono rilasciare formaldeide, benzene, stirene.

Risultati presentati del primo GreenWebinar Assofloro-Coldiretti

Nel corso del webinar interverranno Rita Baraldi, Ricercatrice presso CNR-IBE e Nada Forbici, Coordinatore Consulta Nazionale Florovivaismo Coldiretti, Presidente Assofloro, per presentare i risultati della ricerca. La conduzione dei lavori è affidata ad Andrea Pellegatta, Vice Presidente Assofloro.

Iscrizioni aperte

La partecipazione ai GreenWebinar è gratuita. Le iscrizioni sono già aperte e il programma è pubblicato a questa pagina, da cui è anche possibile registrarsi ai vari appuntamenti: https://www.assofloromagazine.it/greenwebinar-coldiretti-assofloro

Per informazioni:
Segreteria Assofloro: segreteria@assofloro.it

Contatti stampa:
Ufficio Stampa Assofloro: ufficiostampa@assofloro.it

Post correlari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi