Presentato a Genova il Vademecum per la cura del verde condominiale. Forbici (ASSOFLORO): passaggio storico per migliorare il verde urbano e per valorizzare le imprese del verde che investono su professionalità e sicurezza.

Da oggi gli Amministratori condominiali di ANACI (la più importante associazione di categoria degli Amministratori di condominio in Italia) hanno uno strumento in più per la corretta gestione di giardini e parchi dei condomini che amministrano. E’ infatti stato ufficialmente presentato a Genova, in occasione dell’ANACI DAY che si è svolto Venerdì 7 Febbraio nella prestigiosa cornice di Villa del Principe, il “Vademecum per la cura del verde condominiale – informazioni utili per la corretta gestione del verde e degli alberi all’interno dei giardini e dei parchi condominiali”.

Presenti il Presidente nazionale ANACI Francesco Burrelli, la Presidente di Assofloro Nada Forbici e centinaia di rappresentanti di ANACI e Amministratori condominiali, provenienti da più parti d’Italia.

Anaci Day 2020, Genova, Villa del Principe, 7 Febbraio

Al centro del dibattito dell’ANACI DAY di Genova la figura dell’Amministratore condominiale, un professionista che oggi deve necessariamente avere approfondite competenze giuridiche, tecniche e amministrative poiché deve fornire garanzie di rispetto delle regole e della sicurezza, per la corretta gestione della proprietà in un quadro molto complicato di norme, adempimenti e responsabilità.

Il Vademecum per la cura del verde condominiale, frutto del lavoro della Commissione nazionale ANACI-ASSOFLORO sul verde condominiale, verrà presto distribuito ai 9000 Amministratori di condominio ANACI in tutta Italia. Lo scopo del documento è quello di aiutare l’Amministratore a scegliere professionisti ed aziende, per la gestione e la cura di giardini e parchi di pertinenza dei condomini, sulla base di requisiti formativi e professionali, con particolare attenzione alle procedure sulla sicurezza negli interventi di cura verde.

Presentazione del documento da parte del Vice Presidente di Assofloro e della Società Italiana di Arboricoltura, Andrea Pellegatta

“Il Vademecum – afferma Andrea Pellegatta, Vice Presidente di Assofloro e della Società Italiana di Arboricoltura, intervenuto a Genova per la presentazione del documento – è il primo risultato della Commissione sul verde condominiale, istituita a seguito della firma del Protocollo d’Intesa ANACI-ASSOFLOROche ha lo scopo di avviare attività congiunte di promozione del verde di qualità, di diffusione delle buone pratiche di gestione del verde e anche il consolidamento delle procedure necessarie a tutelare l’Amministratore e gli abitanti del condominio. Riteniamo il Vademecum uno strumento importante per migliorare il verde condominiale, valorizzare le professionalità delle aziende ma anche per sensibilizzare gli abitanti di casa in condominio sull’importanza del loro verde, che deve essere gestito secondo le migliori pratiche agronomiche per massimizzarne il valore, ottimizzare le risorse investite e ottenere tutti quei benefici ecosistemici che il verde è in grado di fornire.
Nel documento abbiamo anche voluto focalizzare l’attenzione su figure e ruoli che intervengono nelle attività di cura del verde, ad esempio quella dell’arboricoltore e l’importanza delle certificazioni volontarie, come quelle dell’ European Tree Worker ed European Tree Technician per quanto riguarda gli interventi sugli alberi”.

Da tempo ASSOFLORO sottolinea come il verde privato non sia da considerare “di serie B”, perché – insieme a quello pubblico – entra a far parte della cosiddetta “foresta urbana”, cioè l’insieme di tutti gli alberi e le aree verdi all’interno della città, un sistema che comprende parchi, giardini, alberature stradali, in grado di fornire importanti servizi ecosistemici e che costituisce una vera e propria rete verde che  collega  le città con le campagne circostanti rivestendo pertanto l’importante ruolo di corridoi ecologici. Per questo è importante lavorare e creare strumenti valorizzare il verde provato e migliorarne la qualità, a partire dagli interventi di cura.

La firma del Vademecum da parte dei Presidenti Francesco Burrelli (ANACI) e Nada Forbici (ASSOFLORO)

“Il documento –  sottolinea Nada Forbici, Presidente di Assofloro – non contiene solo buone pratiche per la corretta gestione del verde ma è soprattutto un richiamo forte alla responsabilità dell’Amministratore di condominio, che nella scelta di professionisti ed aziende a cui affidare i lavori sul verde deve sempre rispettare quanto previsto dall’art. 2049 del codice civile “Culpa in Eligendo” (la responsabilità per aver demandato l’esecuzione dei lavori a un soggetto palesemente non idoneo ad adempiervi con efficacia, ad esempio per mancanza delle capacità tecniche e professionali) e dell’art. 2043 del codice civile “Culpa in Vigilando” (qualora sia venuto meno al suo dovere, quale delegato dello stabile, di controllare la regolare e corretta esecuzione dei lavori). Sicuramente non tutti gli Amministratori, anche quelli professionisti, conoscono le responsabilità civili e penali, per tutelare non solo la salute e la sicurezza, ma anche come devono operare le figure professionali nel condominio, che deve essere sempre considerato “luogo di lavoro” (e pertanto soggetto a quanto previsto dal Dlgs 81/2008, il Testo unico per la sicurezza sul lavoro). Professionisti ed aziende per la cura del verde condominiale devono essere scelti con diligenza, sulla base di requisiti tecnici, formativi e professionali e devono essere in grado di fornire adeguata documentazione sul lavoro che andranno a svolgere, sia per quanto riguarda la tecnica, sia la sicurezza. Siamo orgogliosi dell’intenso e costruttivo lavoro che stiamo svolgendo con ANACI- conclude Nada Forbici – perché pensiamo sia un passaggio storico per migliorare il verde all’interno delle città e per valorizzare le migliori imprese del settore, che investono nella formazione, nella sicurezza, nella dotazione di attrezzature e macchinari sempre più innovativi e sicuri e che, soprattutto, rispettano le regole, come quelle relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Ringrazio per il lavoro fin qui fatto i membri di Assofloro nella Commissione verde condominiale: Andrea Pellegatta e Alessandra Corradini (Società Italiana di Arboricoltura), Andrea Trentini (Associazione Arboricoltori), Alessandro Bonanomi (Ass. Florovivaisti MI-LO-MB) e Fausto Dester (Ass. Florovivaisti Bresciani)”.

La copertina del Vademecum per la cura del verde condominiale

 

Il documento si può scaricare qui: https://bit.ly/2VPdaDE

Post correlari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi